Tuesday, 14 August 2012

CHI SI ARRENDE NON AMA


Io non sono proprio ateo, sono più agnostico, nel senso che mi sarebbe piaciuto approfondire il tema... E tutto questo fino al 2006, momento in cui stetti veramente male, e in quel preciso momento, proprio quando avevo tutti contro ed ero solo, vidi Dio nei volti di tutte le persone che avevo incontrato che mi parlavano in tutte le lingue che conoscevo... Sogni a me del tutto nuovi e stava capitando proprio a me (per favore non ditelo in giro...), io che potevo descrivere, con un sistema di equazioni differenziali, la traiettoria degli elettroni all'interno di un tubo a raggi catodici! Anche questo per favore, non ditelo in giro... ;-)
Non ci potevo credere, proprio io!  
Poi con il tempo quelle sensazioni svanirono, ma non l'energia che mi diedero...
Ero un po' spaventato nel leggere questo libro, perché proprio come dice l'autore: "guardare uno che sta male è come guardarsi allo specchio, ecco perché certe cose si evitano, perché fanno male..."
Superata la diffidenza iniziale, leggere questo libro è stato davvero un regalo ed ecco perché sto scrivendo questa "recensione"...

Il mio commento di questo libro? Mi ha emozionato, DAVVERO TANTO e chissà... forse è proprio vero, anche io ho bevuto il tè con Dio...
E' proprio vero... CHI SI ARRENDE NON AMA!
Vinciamo noooi...!
Matteo

3 comments:

Koenig m.b. said...

Ciao Matteo,ti scrivo due righe per manifestarti tutta la mia ammirazione,per la tua tenacia ed il tuo coraggio.
Qualità che per uno come me sono fondamentali.Ho avuto il tuo link dalla tana di Zak,mi chiamo Koenig m.b.è se vuoi conoscermi meglio mi trovi di casa su Tanker Enemy,sarebbe un'onore che un combattente come te postasse qualcosa con noi.
Ho un mio blog:koenig2099.wordpress.com se vuoi far un salto anche da me.
Con sincero apprezzamento ti do un caloroso abbraccio,spero di sentirti presto.

Silvia Fossi said...

Questa lettera è anche per Matteo

http://www.silviafossi.it/movimento-5-stelle/grazie-ragazzi-per-cio-che-fate-ma-non-so-se-gli-italiani-vi-meritano-lettera-al-movimento-5-stelle/

Unknown said...

Caro Matteo, ti voglio bene come ad un figlio e mi sono commosso guardandoti nel video su YouTube: il volto sorridente di una persona alla quale si vuole bene già al primo impatto. Sono felice che tu sia guarito (io ho un'altra "cosa" che mi ha rovinato l'esistenza perchè c'è stato un errore chirurgico da bambino frutto di superficialità), adesso ho 65 anni e soffro tremendamente. Pazienza. Ciao Matteo e continua a lottare per quell'onestà che andrà di moda.